La descrizione del sistema in cui ci troviamo, in soli 4 minuti

Tradotto da: Chiara Piccinini Doppiato e adattato da: Mason Massy James Maslow Video originale: http

Posted in Economia | Leave a comment

GERMANIA LANDESBANKEN: LA VERITA’ E’ FIGLIA DEL TEMPO | icebergfinanza

Ieri all’improvviso per la prima volta mi sono commosso, pensando all’innocenza della stampa italiana. Icebergfinanza è stato il primo ed unico in Italia

Posted in Economia | Leave a comment

Segni di bruciatura da esplosione dei serbatoi non si vedono nelle immagini diffuse. Poi mi hanno segnalato…

Segni di bruciatura da esplosione dei serbatoi non si vedono nelle immagini diffuse.
Poi mi hanno segnalato questo video …
Dove sarà la verità?

Incidente aereo all’ Airbus A-320 della #Germanwings. Come smontare la versione ufficiale e ricostru

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Come sempre articolo interessante ed i commenti ancora di più. tipo questo  di John LUDD… ——–…

Come sempre articolo interessante ed i commenti ancora di più.
tipo questo  di John LUDD…
———————-
si può evitare di finire a scatafascio o almeno provarci ma non rilanciando i consumi in modo sterile. Considera questo fatto che dovrebbe essere noto a tutti. Tutti i paesi sviluppati sono diventati tali attraverso la realizzazione delle grandi reti infrastrutturali cioè in ordine di tempo (e anche di importanza ovvero ritorno reale):
1) rete idrica cioè acquedotti
2) rete fognaria (prima c’era il colera e il tifo)
3) rete ferroviaria, poi stradale, porti
4) rete elettrica
5) rete gas
6) rete tlc fissa
7) rete tlc mobile
8) rete internet
TUTTE sono state sviluppate direttamente o indirettamente dagli stati. Oggi per evitare di tornare a un’era simile a quella precedente la realizzazione delle grandi reti serve un nuovo massivo piano di investimenti per portarci fuori dall’era degli idrocarburi. Sono investimenti che si auto finanziano, se non altro perchè in assenza di essi il numero degli umani tornerà a essere meno di un miliardo. Ecco cosa si potrebbe fare in un paese a caso, il nostro, tanto per iniziare:
1) riqualificazione energetica OBBLIGATORIA di tutto il patrimonio immobiliare. Questo comporta un immenso risparmio e lavoro per una generazione. Essendo ad alta intensità di mano d’opera e a bassa intensità di capitale, ne beneficerebbero gli italiani e non le 3 o 4 big utilities. Lo stato fornirebbe le garanzie necessarie ma il rischio è talmente frazionato su modesti importi da essere inesistente.
2) sviluppo di un piano energetico nazionale
3) sviluppo dei porti e recupero degli antichi canali, passaggio del traffico merci da gomma ad acqua molto meno costoso
4) sviluppo di un piano di messa in sicurezza dell’assetto idrogeologico. Il costo delle varie “emergenze” è molto superiore alla prevenzione la quale genera posti di lavoro in grande quantità
5) BASTA con le politiche agricole demenziali imposte dall’europa. Recupero della piena autonomia agricola e alimentare anche se questo comportasse un aumento dei prezzi dei generi alimentari (ma sarebbero più sani e avremmo posti di lavoro a casa nostra e non in Polonia)
etc…
Sarebbe possibile, basterebbe volerlo fare. Altro che consumi finanziati con credito inesistente. INVESTIMENTI VERI !
Naturlmente qualcuno obietterà che le opere finanziate dallo stato si prestano a corruzione e bla bla bla. La risposta è semplice: se un popolo non è capace di gestirsi da solo allora effettivamente merita di sparire…. ma… se non lo si lascia neppure tentare…

Dopo aver fatto una breve sintesi in AMERICA: VOLO DALLA RUPE!, diamo una rapida occhiata a quanto sta accadendo dietro i principali indicatori manifatturieri

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Credo che questo articolo sia effettivamente ciò dovremmo cominciare a fare.

Credo che questo articolo sia effettivamente ciò dovremmo cominciare a fare.

Da “The Oil Crash”. Traduzione di MR Cari lettori, nelle ultime settimane ho percepito una certa ondata di commenti, su diversi forum di Internet (nel forum di Crashoil naturalmente, ma anche in commenti di notizie nei quot…

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Qualche giorno fa “discutevo” con un amico attorno a questo argomento. Come è facile a volte avere percezioni…

Qualche giorno fa "discutevo" con un amico attorno a questo argomento.
Come è facile a volte avere percezioni diverse…

Da “SRSRocco Report”. Traduzione di MR (h/t Maurizio Tron) C’è un grande malinteso oggi negli Stati Uniti che fa pensare che la tecnologia ci ha resi più efficienti sia nell’industria che nell’economia. Per esempio, gran part…

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Ancora una volta c’è c’è chi vede la luce alla fine del tunnel … tunnel della Gelmini? … purtroppo…

Ancora una volta c'è c'è chi vede la luce alla fine del tunnel … tunnel della Gelmini? … purtroppo no, tunnel dell'economia.
Peccato che per vedere quella luce …

Prima di cominciare, dichiaro pubblicamente che mi sono rotto i coglioni del ritorno in grande stile dell’Istituto Luce in Italia. In particolare mi riferisco ai comunicati dei vari enti che certif…

Posted in Senza categoria | Leave a comment

tratto dal testo: … Nulla cambia nella finanza, tutto si crea, nulla si distrugge, tutto si trasferisce…

tratto dal testo: … Nulla cambia nella finanza, tutto si crea, nulla si distrugge, tutto si trasferisce dalle Vostre tasche alle loro! …

Nulla cambia tutto è per sempre uguale nella finanza, loro con i soldi comprano tutti, politici, regolatori, revisori, chiunque possa impedire loro di

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Ed ancora una volta i debti dei grandi saranno (sono?) pagati dai piccoli

Ed ancora una volta i debti dei grandi saranno (sono?) pagati dai piccoli

Posted in Senza categoria | Leave a comment

ROCCO TIENI DURO – PARODIA GUERRIERO MENGONI: http://youtu.be/S0dNqNsVVLI

ROCCO TIENI DURO – PARODIA GUERRIERO MENGONI: http://youtu.be/S0dNqNsVVLI

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Non sono un amante di questo genere musicale, ma quando il contenuto è condivisibile …

Non sono un amante di questo genere musicale, ma quando il contenuto è condivisibile …

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Interessante anche il link al sito iterativo. Fa piacere vedere che qualcuno ne parla.

Interessante anche il link al sito iterativo.
Fa piacere vedere che qualcuno ne parla.

Posted in Senza categoria | Leave a comment